fbpx

Femminile e Maschile: cosa sono?

 

Le relazioni di coppia sono molto difficili, ce ne rendiamo conto tutti.

Ma, oltre a cercare di capire la natura psicologica dell’uomo e della donna, cos’altro possiamo ricercare per comprendere la causa di queste difficoltà?

Distinguiamo questi due principi

Proviamo a capire come l’uomo e la donna funzionano a livello energetico. Partendo da un presupposto: tutto nell’universo deve richiamare l’armonia, tutto tende all’equilibrio.

All’unione degli opposti in un tutto armonico. Quando l’equilibrio non c’è, proprio come in un puzzle, le due parti non combaciano e restano separate.

 

Una separazione che ha avuto origine migliaia di anni fa

Da almeno il 3000 a.C. il principio femminile, per svariate ragioni storiche, è stato messo in disparte, represso, dominato, aggredito, silenziato in ogni modo. Tutto ciò è accaduto nelle donne ma anche negli uomini. Tutta quella parte che riguarda il contatto col mondo interiore, tutta quella conoscenza basata sull’ascolto profondo della terra, della natura, e sulle risorse interiori, su tutto ciò che non si vede e che non si sente con i cinque sensi, ma che si percepisce con le nostre capacità sottili, è stato soffocato intenzionalmente ovunque. Fino ad essere quasi del tutto inesistente.

Il nostro potere personale, che non dipende dalla forza della mente, mutevole e manipolabile, ma che ascolta la voce dell’anima e della Coscienza, è stato rinchiuso in una gabbia, tenuto a bada dalla paura e dallo scetticismo. Ogni intervento sull’essere umano deve arrivare dall’esterno. Una cura, una salvezza, un aiuto dall’alto.

Di conseguenza anche il principio Maschile, portato all’esasperazione, non si manifesta più per come sarebbe, ma ha potenziato nel corso dei millenni solo alcune parti, fino a farle divenire disarmoniche e distruttive. L’uomo di oggi avverte questo disagio e va alla ricerca di una fonte di energia femminile, a volte con risultati controproducenti.

 

Il principio Femminile

Ma vediamo cosa potrebbe essere questo principio Femminile

E’ un principio “ricettivo”.

Se consideriamo l’anatomia del corpo femminile non possiamo che osservare la natura che accoglie qualcosa che arriva dall’esterno. E così come è la terra, il femminile accoglie il seme, lo nutre, rende fertile lo spazio in cui questo si sviluppa, aspetta che il frutto sia pronto per germogliare, e continua a nutrirlo anche dopo la nascita e per tutta la vita. In un movimento circolare, che è lo stesso che fa l’ovulazione.

Ogni stimolo che arriva dall’esterno viene portato all’interno in una elaborazione profonda che non è mentale ma che attiva quella voce interiore che poggia su intuizioni,percezioni sottili,risposte dell’Universo e richiamo spirituale

Quindi troviamo: accoglienza nel ricevere, discernimento, perché non tutto viene accolto ma il seme più idoneo a portare avanti la vita, amore incondizionato nel continuare a nutrire per sempre, come una forza che non può che esprimersi in questo modo

Questa ricettività non va però scambiata con “passività” in quanto tutto quello che avviene all’interno non è qualcosa che viene portato avanti da una forza esterna, ma si attiva un meccanismo interno che richiede forza, energia, nutrimento, equilibrio, pazienza.

 

Il principio Maschile

Il principio Maschile invece è “attivo”.

Se osserviamo l’anatomia maschile, vediamo che invece l’azione è “emissiva”, ovvero va da dentro a fuori. Il Maschile feconda la terra, il seme ha una direzione lineare, compete con altri semi, si crea il suo spazio, fino a raggiungere il suo obiettivo.

E’ un’energia proiettata all’esterno,  è quella forza che fa crescere, progredire, uscire fuori per quello che si è. Il Maschile si prende cura del  frutto affinché si esprima al meglio. Così come un progetto, lo mette in sicurezza, provvede alla sua sopravvivenza e continuità. E su questo ha grande generosità, è infaticabile, è coraggioso. Risolve problemi pratici prendendosi a cuore le parti da rinforzare. Interviene con la mente razionale, la logica, l’analisi di particolari e collegando passaggi deduttivi, senza perdersi nelle sfumature della vita

 

Energie sinergiche

Sono due energie che lavorano in sinergia. E in questa azione sinergica compiono la più grande meraviglia, che è la Vita.

Sono forze opposte e complementari. Non sono forze contrarie, si completano a vicenda. Una si occupa del mondo interiore,l’altra del mondo esteriore. Non c’è una migliore dell’altra. Entrambe sono parte di noi, escluderne una vuol dire camminare nella vita senza la metà delle nostre risorse e della nostra bellezza.

E così come nel TAO, nelle donne c’è energia Femminile con un po’ di Maschile, negli uomini c’è energia Maschile con un po’ di Femminile. Per comporre insieme un tutto completo, portatore della sacralità della Vita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Enquire now

Give us a call or fill in the form below and we will contact you. We endeavor to answer all inquiries within 24 hours on business days.